Frasissime » Proverbi » Proverbi sui Parenti: i 70 più belli e divertenti

Proverbi sui Parenti: i 70 più belli e divertenti

proverbi sui parenti

Con questa raccolta di aforismi scopriamo insieme i più bei proverbi sui parenti e sulla famiglia. Frasi simpatiche, dolci, divertenti, sfrontate, e come tutti i proverbi, con un fondo di verità. Spesso tendiamo a dare i proverbi per scontati, dimenticando che i luoghi comuni hanno comunque le loro basi solide.

I proverbi sulla famiglia hanno spesso come oggetto le piccole scaramucce tra parenti. Perché in famiglia ci si vuole bene, ci si sostiene, ci si supporta, ma spesso è il caso di dire che ci si sopporta. D’altronde vivendo a stretto contatto, oppure conoscendosi da sempre, è molto facile litigare. Se poi si aggiunge qualche nuovo membro alla famiglia, si salvi chi può! Di parenti potremmo stare a parlare delle ore, e non solo per dire cose carine. Ecco 70 proverbi sui parenti:

Frasi, Massime, Detti e Proverbi sui Parenti

Rendere felice una famiglia è difficile quanto scavare una buca nell’argilla servendosi di uno spillo.

Una famiglia povera è come un vestito lavato troppe volte, una famiglia ricca ha l’aspetto di un abito nuovo di zecca.

A chi il Signore non dà figlioli, il diavolo dà nipoti.

Buon sangue non mente.

Buono è l’amico, buono il parente, ma triste la casa dove non si trova niente.

Chi vuol vivere e star sano, dai parenti stia lontano.

Della famiglia se ne vorrebbe dire, e non se ne vorrebbe sentir dire.

Doglia di parente, doglia di dente.

È meglio un morto in casa che un parente sull’uscio.

Abbi pur fiorini, che troverai cugini.

Aiuta i tuoi e gli altri se puoi.

Alle nozze ed ai mortori si conoscono i parenti.

Amore di parentato, amore interessato.

È molto più facile dividere dei fratelli che dei campi.

È più facile essere a capo di un regno che a capo di una famiglia.

Figli di un ventre, non tutti d’una mente.

Fratelli flagelli (coltelli).

I figli succhiano la madre da piccoli e il padre da grandi.

I genitori amano i figli, più che i figli i genitori.

I litigi di famiglia devono rimanere in famiglia.

I panni sporchi si lavano in casa.

I parenti del marito sono agri come l’aceto.

I parenti della moglie, sono dolci come il miele.

Il ricco trova parenti anche fra gli sconosciuti; il povero trova sconosciuti anche fra i parenti.

In casa di calzolaio non si hanno scarpe.

Chi diffama i suoi, offende se stesso.

Chi ha fiorini trova cugini.

Chi mena moglie di lontan paese, spesso a’ nuovi parenti fa le spese.

Chi non ha poveri o matti nel parentado, o di tuono o di lampo deve esser nato.

Chi si sposa coi parenti, poca vita e assai tormenti.

Chi vuol male ai suoi, non può voler bene agli altri.

In famiglia cerca l’armonia, in un amico la sincerità.

La famiglia matura con il dialogo.

La famiglia piccolina mette la casa in rovina.

La mela non cade mai lontano dall’albero.

La suocera non pensa mai che la fu nuora.

Volere la botte piena e la moglie ubriaca.

I parenti sono come le scarpe: più sono stretti, più fanno male.

I parenti sono come le scarpe: più stretti sono, più male fanno.

I primi nemici sono i parenti.

II ramo somiglia al tronco.

II sangue unisce, l’interesse divide.

Nella casa di una famiglia felice, semplici stoviglie di ceramica risplendono più della giada.

Nemmeno il più saggio dei giudici sa giudicare un litigio fra parenti.

Nemmeno il più saggio dei giudici sa giudicare un litigio fra parenti.

Ogni casa ha la sua croce.

Pan di fratelli, pan di coltelli.

Parenti serpenti, cugini assassini, fratelli coltelli.

Parenti, amici, pioggia, dopo tre giorni vengono a noia.

Parlare a nuora perché suocera intenda.

Per essere ricco bisogna avere un parente a casa del diavolo.

Qualche macchiolina in famiglia l’abbiamo tutti.

Quando una famiglia litiga troppo ad alta voce i vicini di casa se la ridono.

Se il parente non è buono, fuggilo come il tuono.

Se vuoi vivere lieto e sano, dai parenti sta lontano.

La vipera che morsicò mia suocera morì avvelenata.

Meglio un amico, che cento parenti, pure ricchi e potenti.

Meglio un prossimo vicino, che un lontano cugino.

Moglie e buoi dei paesi tuoi.

Sorella maritata, sorella dimenticata.

Suocera e nuora, tempesta e gragnola.

Tra la suocera e la nuora, c’è il diavolo che lavora.

Tra parente e parente, sventurato chi non ha niente.

Tra moglie e marito non mettere il dito.

Tre cose rovinano la famiglia: moglie giovane, legna verde e pane caldo.

Tutti vogliono vedere i matti in piazza, ma nessuno della sua razza.

Un padre mantiene sette figli, ma sette figli non mantengono un padre.

Un solo giorno senza cibo è sufficiente per spezzare l’unità di una famiglia.

Una famiglia unita è sempre più numerosa di una famiglia divisa.

Vuoi tu farti credere donna beata? parla bene di tua cognata.